Porta Aperta e Casa Nazareth: una giornata di festa e di condivisione

29 settembre 2021 – Sabato 25 settembre, evento significativo e vissuto con grande emozione per la Caritas diocesana di Como: con il vescovo, mons. Oscar Cantoni, le autorità cittadine, il direttore Roberto Bernasconi, gli operatori e i volontari e tanti amici, è stata benedetta la nuova sede di Porta Aperta in viale Varese 25 – il coordinamento dei servizi per la grave marginalità.

A seguire, è stata ufficialmente inaugurata la mensa di solidarietà di Casa Nazareth in via L. Guanella 12.
Due momenti fino a oggi rinviati a causa dell’emergenza Covid ancora in corso. La giornata si è poi conclusa con la S. Messa presieduta dal vescovo Oscar nel cortile della struttura che da gennaio accoglie a pranzo e a cena i senza dimora della città.

 

“IMMAGINA”: PRESENTATO IL BELLISSIMO DIPINTO REALIZZATO DAGLI OSPITI DELLA MENSA

All’incontro di Casa Nazareth è stata presentata l’opera “Immagina”, il bellissimo dipinto realizzato da cittadini con e senza dimora all’interno dei laboratori promossi al Centro diurno “l’Incontro” dalla Cooperativa Symploké, nell’ambito del progetto “Strade verso casa” (promosso dal Comune di Como).

Il quadro, esposto nella prima sala adibita a self service, vuole rappresentare un momento di solidarietà e condivisione tra le donne e gli uomini della Terra, senza distinzione di etnia, età e di genere. Alla tavola apparecchiata sono raffigurati gli stessi artisti che hanno dipinto con maestria la splendida opera: un grazie e un grande applauso ad Ali, Angelo, Doriam, Klimti, Ibrahim, Luca, Mohammed, Paola, Patricia e Vinicio.

Alla giornata di sabato 25 settembre il Settimanale della Diocesi di Como ha dedicato una pagina (leggila cliccando qui)

Omelia del vescovo Oscar Cantoni alla Santa Messa a Casa Nazareth
Intervento di Roberto Bernasconi all’inaugurazione di Casa Nazareth

Sostieni le nostre “opere segno”