Mandello del Lario: il Centro di Ascolto della Caritas diocesana compie 25 anni

17 febbraio 2021 – Lo scorso 13 febbraio il Centro di Ascolto Caritas nel vicariato di Mandello del Lario ha raggiunto il traguardo dei 25 anni di presenza sul territorio. Il Centro è, infatti, nato il 13 febbraio 1996 per volere di don Gian Luigi Gatti (nella foto sotto) che ritenne importante che la comunità cristiana, attraverso l’opera di alcuni fedeli, rendesse quotidianamente visibile la propria attenzione e sollecitudine per i poveri e che la misericordia diventasse patrimonio comune.


L’anniversario è un’occasione per rimarcare questo legame tra comunità e CdA. In questi anni molti volontari si sono avvicendati nel Centro di Ascolto; comune a tutti il desiderio di vivere coerentemente l’unità tra Eucarestia e carità, fede e vita. Da tempo non ci sono ingressi di nuovi volontari e l’avanzare dell’età, l’aumento degli impegni personali, l’insorgere di problemi famigliari hanno assottigliato progressivamente il gruppo.

Riteniamo che la preoccupazione del ricambio (oggetto di attenzione anche da parte del Coordinamento dei CdA) debba essere affrontata e condivisa dal Vicariato e portata a conoscenza della Comunità.

L’ascolto è l’attività che caratterizza il servizio del CdA. È l’ascolto il cuore della relazione di aiuto, dove chi ascolta e chi è ascoltato sono coinvolti, con ruoli diversi, in un progetto che, ricercando le soluzioni più adeguate, punta a un processo di liberazione della persona dal bisogno rispettandone la dignità.

Accanto al pagamento di affitti e utenze varie, in questi anni, segnati dalla grave crisi economica iniziata nel 2008, il CdA ha elaborato un progetto denominato “Fondo Mano Solidale” che ha favorito l’inserimento di persone in grave difficoltà economica in un’attività lavorativa a tempo determinato presso la cooperativa sociale “Incontro Onlus”, retribuendole con il Fondo costituitosi con il generoso contributo della comunità del Vicariato. L’importanza di questo progetto risiede nel tentativo di ridare dignità alle persone con il lavoro, evitando interventi di puro assistenzialismo. Altro progetto promosso è “Tu studi, io ti aiuto”. L’intervento consiste nel “premiare” l’impegno scolastico, dei figli degli assistiti, pagando abbonamenti ai mezzi di trasporto, spese di frequenza scolastica, cancelleria, e così via.

Da sempre il CdA rende disponibile anche il Centro di Accoglienza, che consiste in due monolocali, per emergenze abitative. Nel corso del 2020, la pandemia ha causato l’aumento delle persone incapaci di provvedere ai loro bisogni primari e che si sono rivolte al CdA per necessità alimentari, per il pagamento di utenze e di affitti.

Gli “impoveriti da Covid” si sono aggiunti, quindi, alle persone gravemente emarginate e ai poveri cronici a noi già noti: a questa problematica stiamo rispondendo con il “Fondo emergenza Covid 19”. In cantiere, quasi pronta per essere avviata, è la creazione di un punto dove, chi è stato ferito psicologicamente dalla pandemia, possa incontrare un esperto che lo possa aiutare.

Naturalmente, tutti questi progetti sono possibili grazie al generoso aiuto dei parrocchiani del Vicariato.

Il 7 marzo prossimo ringrazieremo il Signore e la comunità, ricordando questo anniversario con una Santa Messa. Nessun altro festeggiamento, per ovvi motivi, è previsto. A causa della pandemia possiamo ricevere solo su appuntamento, basta chiamare il numero di telefono 0341.733774 (attiva la segreteria telefonica) o il numero di cellulare 366.8120157 (da lunedì a venerdì, dalle ore 9 alle ore 11) o mandare una mail a: cdamandello@caritascomo.it

Centro di Ascolto Caritas – Vicariato di Mandello del Lario