Fondo Solidarietà Famiglia Lavoro, devoluti finora 408.500 euro. L’appello a sostenere il progetto

3 maggio 2020 – La Diocesi di Como ha lanciato il 1° maggio scorso il “Fondo Solidarietà Famiglia Lavoro 2020” (FSFL2020) voluto dal vescovo Oscar e che ha lo scopo di offrire un sostegno economico a famiglie e persone che si sono venute a trovare e si trovano oggi in situazioni di povertà a causa del Covid 19. In questa specifica iniziativa si sono coinvolte diverse associazioni con il coordinamento del Servizio diocesano alla pastorale sociale, del lavoro e della custodia del creato.

Già nel mese di giugno il Fondo aveva una disponibilità di oltre 200 mila euro e nei mesi successivi ha continuato a crescere per garantire un sostegno a un sempre maggior numero di famiglie in difficoltà nella nostra diocesi, toccata dalla crisi economica e occupazionale che non accenna a diminuire.

Aggiornamento al 15 marzo 2021

Al 15 marzo 2021 il “Fondo diocesano di solidarietà famiglia lavoro 2020” (FSFL2020) presenta questo bilancio: le sue entrate assommano a 542.000 euro; le uscite, unicamente costituite da contributi alle famiglie in difficoltà a causa della pandemia e finalizzate al reinserimento nel mondo del lavoro, ammontano a 408.500 euro.
Sono ancora disponibili 133.500 euro. Complessivamente sono state interessate finora oltre 1.100 persone.

Come indicato, i soldi raccolti fino al 15 marzo sono stati 542.000 euro (di cui 100.000 euro da parte di Diocesi e CEI, che sono state un prezioso volano per l’avviamento dell’esperienza). Quindi ad oggi restano a disposizione circa 133.500 euro con un trend che tende a una progressiva diminuzione, soprattutto se le entrate da donazioni, individuali, da parrocchie, organizzazioni e istituzioni non avrà un significativo incremento e nel contempo, come temiamo, si estenderà la platea dei richiedenti a causa del persistere della crisi dovuta alla pandemia.

Ora l’auspicio è che questo “volano virtuoso” continui anche nei prossimi mesi per far fronte alla crescente necessità di persone che hanno perso il lavoro e delle famiglie bisognose.

La pagina di aggiornamento sul “Settimanale” – 1 aprile 2021

L’Appello del Comitato di Garanzia

Leggi e scarica la locandina di sensibilizzazione

 

Nel video sotto, la conferenza stampa di presentazione del Fondo che si è tenuta al Centro Pastorale Cardinal Ferrari di Como venerdì 5 giugno scorso

 

 

L’annuncio della nascita del Fondo di Solidarietà era stato fatto dal Vescovo monsignor Oscar Cantoni nella memoria liturgica di San Giuseppe lavoratore.

“Si tratta di una prova di fraterna vicinanza verso quelle famiglie che hanno bisogno di un intervento concreto a loro sostegno, una testimonianza di una Comunità, la nostra, che non si accontenta di belle parole consolatorie, ma che agisce verso i fratelli bisognosi con quella carità attiva e generosa che deve caratterizzare tutti i discepoli di Cristo”.

Il Fondo di Solidarietà – proposto alla memoria di don Renato Lanzetti, dei sacerdoti, dei religiosi, delle religiose e dei laici defunti in questi mesi, a causa del corona virus – è coordinato da un gruppo diocesano, ma in modo particolare è gestito attraverso i vicariati e le diverse forze caritative, parrocchiali o vicariali, gli istituti religiosi, con la collaborazione delle presenze di volontariato, ecclesiali e non, con i Centri di Ascolto delle varie Caritas parrocchiali o inter parrocchiali, già efficacemente operanti sul territorio, in sinergia con gli Enti pubblici.

E’ una gara di generosità che impegna tutti, così da offrire una immagine di società solidale, responsabile e aperta alle altrui necessità, a partire dai più poveri, da quelli che lo sono diventati a causa di questa disastrosa calamità mondiale.

È possibile contribuire con donazioni intestate alla Fondazione Caritas Solidarietà e Servizio Onlus.

Causale: Fondo Famiglia Lavoro 2020

IBAN: IT 96 K 05216 1090 0000 0000 12617

 

VAI ALLA SEZIONE SPECIALE DEDICATA ALL’EMERGENZA CORONAVIRUS