Venezuela: dalla Caritas un aiuto alle Suore Agostiniane di Los Teques

Mensa dei poveri gestita dalle suorei Agostiniane di Los Teques

La crisi venezuelana è da mesi “sotto i riflettori” dell’attenzione dell’Area Internazionale della Caritas diocesana di Como che – come detto – promuove anche per tutto il 2019, grazie alla collaborazione con Ali (l’Associazione Latinoamericana in Italia Onlus), l’invio di farmaci, presidi sanitari e latte in polvere alla popolazione stremata da anni di crisi sociale, economica, umanitaria. Gli aiuti inviati, in maniera efficiente, continuativa e organizzata, vengono poi gratuitamente distribuiti anche attraverso la rete delle Caritas venezuelane.

Per onore di cronaca ricordiamo che in questo momento si sta attuando un importante progetto di emergenza finanziato da Caritas Italiana per l’invio di farmaci, latte e presidi sanitari raccolti, catalogati e spediti da Ali a Caritas Venezuela, che successivamente si occupa di distribuire alle Caritas diocesane del territorio venezuelano le donazioni ricevute, per prestare aiuto in modo capillare.

Un nuovo “Gemellaggio”
Ma un’altra importante iniziativa si sta concretizzando.
Proprio in queste ultime settimane, Caritas Como e Ali Onlus stanno improntando un progetto mirato ad alleviare le sofferenze per malnutrizione dei bambini in età 0-3 anni attraverso la raccolta di latte liofilizzato da spedire ad una istituzione che accoglie bambini abbandonati e che si occupa di un progetto di nutrizione infantile settimanale con monitoraggio di crescita. Infatti, nel mese di giugno, Ali Onlus ha proposto alla Caritas diocesana di “gemellarsi” con i bisogni delle Suore Agostiniane recollette del Sacro Cuore di Gesù che in Venezuela, esattamente a Los Teques (a circa 40 chilometri da Caracas), si occupano di bambini e di indigenti.

Oltre a occuparsi di formazione, ospitano una comunità per minori maltrattati o orfani, servono ai più poveri 1.030 pasti al giorno e gestiscono un programma di monitoraggio della salute infantile grazie al quale vengono seguiti 50 bambini da 0 a 3 anni, tutte le settimane, con l’ausilio di due pediatri. Con i fondi raccolti, grazie alle donazioni di privati e parrocchie della nostra Diocesi, negli ultimi mesi Ali Onlus potrà a breve spedire loro un ingente carico di latte in polvere.

Nei prossimi mesi verranno poi individuate ulteriori necessità alle quali cercare di far fronte, sia coprendo le spese di spedizione del materiale, sia promuovendo in Diocesi la raccolta di quanto necessario (sempre in ambito sanitario).